Un albero quasi dimenticato!

Progetto Ti racconto un albero! Classe quarta della Scuola Primaria di Castion

Un albero quasi dimenticato!!

C’era una volta un albero di Natale che venne dimenticato in uno sgabuzzino di un grande centro commerciale.
Dalla serratura della porta vedeva le persone che passavano e disse tra sé e sé: «Povero me, sono stato dimenticato e lasciato qui con tanti altri oggetti che sono diventati inutili come me!».
Alla sera il centro commerciale era chiuso e l’albero pensava che da un giorno all’altro sarebbe stato buttato via e portato in discarica. Si avvicinava il giorno di Natale e una notte, mentre stava dormendo, l’albero sentì un rumore provenire da fuori e uscì a vedere che cosa fosse. Fuori c’era Babbo Natale in carne ed ossa, che aveva la slitta rotta e stava cercando di ripararla. L’albero si nascose ma Babbo Natale lo vide e gli chiese: «Cosa ci fai qui fuori alla Vigilia di Natale?» e l’albero rispose: «Sto scappando perché sono stanco di essere sempre solo e so che sarò buttato via insieme ad altri oggetti che si sentono inutili come me!».
Babbo Natale con la sua magia fece uscire tutti gli oggetti dallo sgabuzzino che cominciarono a muoversi nell’aria della notte e iniziarono ad unirsi formando dei bellissimi addobbi natalizi che andarono ad attaccarsi all’albero. L’albero per ringraziare Babbo Natale decise di aiutarlo ad aggiustare la slitta. Troppi bambini lo stavano aspettando e non poteva fare tardi!!
L’albero era felicissimo e decise di ritornare dentro al centro commerciale ma non nello sgabuzzino. Si mise vicino agli altri alberi pronti per essere comperati.
Il mattino seguente molte persone entrarono nei negozi e videro quell’albero decorato con addobbi, fatti con materiale riciclato e vollero comprarlo.
Quando arrivò in una nuova casa era al settimo cielo. E proprio quel giorno la famiglia che lo aveva comperato, si mise davanti a lui a cantare tutte le canzoni di Natale.