Un Albero per amico

C’era una volta un piccolo semino che volò con il vento un bel mattino.

Atterrò in un posto qui vicino e germogliò nel terreno pian pianino.

Il germoglio crebbe lentamente e diventò un bel pino alto e possente.

Nel posto dove stava, però, si sentiva solo, aveva infatti lasciato il suo bel bosco con il volo.

Nel bosco gli altri pini stavano insieme,

stretti e ben vicini.

Giocavano con i ricci spinosi e con gli scoiattoli vanitosi che saltavano di ramo in ramo scambiandosi versi di richiamo.

Il povero pino, chiamato Pino Cerro, stava invece tutto solo proprio nella piazza di Cerro.

C’ erano solo gli elfi che di notte gli facevano compagnia con solletichi  di corteccia che portavano allegria.

Gli elfi decisero che bisognava aiutare il povero pino e pensarono che lo potesse fare solo un bambino.

Scrissero perciò una lunga letterina e la spedirono ad una scuola lì vicina.

Si chiedeva a ciascun bambino di trovare il modo per aiutare pino.

I bambini ci pensarono a lungo intensamente, poi decisero prontamente.

Avrebbero portato accanto a Pino Cerro solitario, un altro albero non certo centenario, ma altrettanto bello e statuario.

Cercarono a lungo giù in cantina, nel buio illuminato da una piccola lucina.

Trovarono tante bottiglie di plastica azzurrina, crearono gli addobbi in una sola mattina.

Con vecchie cassette e piccoli legnetti, trovati in soffitta fra cesti e sgualciti libretti, i bambini costruirono un albero speciale, un nuovo Amico davvero eccezionale.

Venne infine in piazza portato a far compagnia a Pino Cerro là piantato.

 

 

 

 

Le insegnanti e i Bambini della scuola dell’infanzia di Cerro Veronese Ringraziano e

Augurano a Tutti Voi un Felice Natale!

 

I.C.S. di Bosco Chiesanuova

Dicembre 2021